Il Parco del Gargano in attesa del presidente. Il Ministero dell'Ambiente e la Regione Puglia non hanno...

Il Parco del Gargano in attesa del presidente.
Il Ministero dell'Ambiente e la Regione Puglia non hanno ancora trovato l'intesa sul nome. StampaEmail   Si allontana sempre di più la eventualità che il Parco nazionale del Gargano possa avere nei prossimi giorni un nuovo presi­dente: tra veti incrociati e "azioni di disturbo" si è -di fatto- in una situazione di stallo.
Dovesse perdurare anche dopo 1'11 giugno (tornata elettorale), la even­tualità che una lunga fase di commissariamento possa aprirsi in via Sant' Antonio Abate a Monte Sant'Angelo, sede dell'ente, appare piuttosto fon­data.
Come si ricorderà lo scorso 28 aprile andò in onda l'uscita di scena - a causa della scadenza del mandato quinquennale (15 marzo) e della successiva di 45 giorni - dell'ormai ex presidente Ste­fano Pecorella.
Da allora sono trascorsi 40 giorni - in ci sono il vicepresidente Rocco Ruo e l'assessore Pasquale Coccia - ma del nuovo presidente neppure l’ombra.
Né "aiuta" (a far presto) la ipotesi ch...

Leggi tutto l'articolo