Il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru è stato informato

Il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru è stato informato quanto riferitomi telefonicamente dall'URP dell'Assessorato del Lavoro sulla mancanza di lavoro e formazione professionale, e quindi, sulla mia situazione.
Il 17 giugno 2015 vengo risposto ed indirizzato a ricerche di lavoro inutili e progetti scaduti (ICO) in quanto i canali tematici della Regione Sardegna quali ad esempio Sardegna Lavoro sono per me inutili poiché vengono privilegiati solo giovani di determinate età (15-29 anni o 15-34 anni) mentre il sottoscritto è un laureato in geologia di 44 anni disoccupato da circa 23 anni senza aver mai avuto un lavoro.
Trovo solo requisiti di accesso impossibili porte chiuse dappertutto.
Trovo vergognoso che un Assessore del Lavoro sia assente alle richieste di un laureato sardo in difficoltà da diversi anni.
A cosa serve un Assessorato del Lavoro? Il Presidente di una Regione se ne dovrebbe far carico.
Mi viene negato anche di poter effettuare un corso regionale poiché la mia laurea è più importante di un corso mentre in realtà in tutti questi anni un corso regionale, come risaputo da tutti, è stato sempre più importante per trovare lavoro, evidentemente per altri candidati, scavalcando anche chi è laureato.
Mi è stato riferito che tanto ad un corso regionale non pagano è lungo e quindi vengo distolto da codesto in modo fuorviante.
Io ho sempre cercato di svolgere un corso regionale non per i soldi ma per metterlo nel curriculum.
Questi sono fatti penosi e vergognosi.
Il lavoro è un diritto Costituzionale uguale a qualsiasi età.
Trovo vergognoso che un Presidente della Regione Sardegna come pure l'Assessore del Lavoro Virginia Mura siano assenti alle mie richieste privilegiando solo gli immigrati o chi vogliono loro.
E' veramente incredibile il fatto che una Regione che investe milioni di euro per progetti e finanziamenti non trovi il modo di sistemare chi è disoccupato così da tanto tempo.
Evidentemente costo troppo.
Mi vergogno veramente di questo sistema ostacolante fondato solo da una politica locale assente che crea soltanto normative, leggi, regolamenti e burocrazia farraginosa che serve solo ad ostacolare chi supera i limiti di età perchè lasciato a marcire per anni senza essere introdotto in nessun percorso o progetto lavorativo perchè non sono un immigrato.
Spetta alla politica sarda creare lavoro anche per me perchè io sono sardo come loro e sono nato a Cagliari.
E' una vergogna che una Regione Sardegna e una politica sarda sia incapace di risolvere la mia condizione non c'è [...]

Leggi tutto l'articolo