Il Rakeback delle sale da poker

  Ai tradizionali bonus d’iscrizione e bonus primo deposito, i migliori siti di poker propongono un ulteriore strumento di indubbio vantaggio a favore dei giocatori: il rakeback.
  Oggi la concorrenza tra le ormai numerosissime sale da poker on line è davvero spietata e sempre più numerosi risultano essere i sistemi di promozione finalizzati a convincere i visitatori di una poker room a registrarsi.
La comprensione del concetto di rakeback presuppone inevitabilmente la conoscenza del significato del termine rake: il rake altro non è che la principale fonte di reddito delle poker room online, le quali è vero che possono gestire più tavoli in contemporanea con pochissimo personale stipendiato, ma una fonte di guadagno la devono pur avere.
Tale fonte di guadagno è loro garantita dal rake, ossia una tassa pagata sui tavoli giocati, afavore della poker room.
Ed apparentemente tutto fila liscio, giacchè a primo impatto si è portati a considerare il rake come una tassa di valore quasi irrilevante: esso è infatti compreso tra il 2% ed il 5%, variando a seconda delle diverse tipologie di tavoli.
Le cose cambiano quando ci si sofferma a pensare cosa si verifica se moltiplichiamo questi valori per le mani giocate: si dà dà origine ad una perdita non indifferente ai danni del giocatore, perdita che può arrivare a centinaia o anche a migliaia di dollari ogni mese, se si gioca molto e soprattutto se si frequentano tavoli a puntate alte.
A limitare i danni finanziari causati dal rake interviene il rakeback, che è appunto lo strumento grazie al quale il giocatore di poker ottiene il rimborso di una percentuale del rake versato durante le partite ai tavoli cash.
Anche il rakeback non ha un valore fisso, ma è costituito da una percentuale che varia a seconda della sala da poker online in cui ci si registra, dei siti partner attraverso i quali si giunge all'offerta, del rake generato.
E’ solitamente compreso tra il 25% ed il 30%, ma ci sono eccezioni che prevedono percentuali maggiori a favore di quei giocatori che generano un rake molto elevato (siamo nell'ordine dei 3000$ in sù al mese), grazie ad un gioco intensivo praticato su tavoli di livello medio-alto.
Il rakeback, e quindi appunto questa percentuale sulle tasse versate (rake) dal giocatore durante le partite ai tavoli cash, viene solitamente pagato direttamente dalla poker room con cadenza mensile (in genere nella prima decade del mese successivo), nel conto poker del giocatore.
In rari casi, il sito che offre il rakeback provvede a pagamenti via Neteller.
E’ [...]

Leggi tutto l'articolo