Il Re dell'Avana

La miseria,  l'emarginazione, l'erotismo come via di fuga o come integrazione in una vita dove si riconosce il legame al cinismo più vero.
Cuba è la madre, è patria latente del protagonista di cui se ne proclama "Re".
Un Re del sesso come facile o unico modo per ottenere un'autostima e continuare a vivere.
Galera, fame e anche amore che unisce a Magda, in due dividono e gioiscono la disperazione, grazie a questa non avranno disillusioni.
"Nessuno dei due era infastidito della sporcizia dell'altro.
Lei aveva la fica un pò aspra, e il culo puzzolente di merda.[...] .
   .
   .
   .
   e gli diede cinque pesos.
.
   ...
Pedro Juan Gutierrez riesce a far diventare il lettore l'ombra dei due seguendoli in tutte le peripezie fisiche e psichiche in maniera discreta.
La trama e il modo di svolgimento è privo di fronzoli letterari, crudo e "sudato" Non è un capolavoro letterario, consigliato a stomaci forti.
 Editore: E/0 Pubblicazione: 01/2001 Numero di pagine: 264 ISBN-13: 9788876414404 ISBN: 8876414401 prezzo : 7.75 €, io l'ho acquistato a 1 € in bancarella a piazza Cairoli Roma.

Leggi tutto l'articolo