Il Sindaco chiede al Presidente della Provincia il trasferimento delle funzioni??

...
ancora una volta il Sindaco apre uno scontro Istituzionale in forza della legge salva Italia n.
211/2011, all’art.
23, commi 14-20.Una legge che, come si puo' leggere nello stralcio dell'articolo accluso , e' ancora in via di attuazione e che comunque prevede il trasferimento delle funzioni dalle Province ai Comuni nel rispetto del principio di sussidiarieta' cioe', in concreto, se i comuni mostrano di avere quei requisiti di competenza e organizzazione necessari a svolgere tali funzioni.Requisiti che, sulla base di quanto ha mostrato l'Amministrazione comunale, nutriamo forti dubbi che siano posseduti.
Senza tornare ai gravi errori che hanno messo in grave difficolta' le casse comunali ci basta ricordare solo le ultime vicende successe nella casa comunale con una confusione che ci ha portato ad assistere al taglio delle utenze telefoniche per non aver pagato le bollette!!!!!! Vogliamo aggiungere i contenziosi legali ormai all'ordine del giorno?Crediamo sia sufficiente leggere la risposta del Presidente della provincia che, a nostro parere, mostra come ancora una volta l'immagine del nostro paese e' stata messa in seria difficolta' !Come per il governo nazionale pensiamo sia urgente ridare a Scanno credibilita' con una nuova classe dirigente in grado di entrare in sintonia con il paese ...
Serve un Monti tra i "monti" , ovvero capacita', credibilita', professionalita', neutralita' e soprattutto amore per il nostro paese!! I Contenuti della legge “salva italia” La Legge 211/2011, all’art.
23, commi 14-20, prevede:Spettano alla Provincia esclusivamente le funzioni di indirizzo e di coordinamento delle attività dei Comuni nelle materie e nei limiti indicati con legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze.Sono organi di governo della Provincia il Consiglio provinciale ed il Presidente della Provincia.
Tali organi durano in carica cinque anni.Il Consiglio provinciale è composto da non più di dieci componenti eletti dagli organi elettivi dei Comuni ricadenti nel territorio della Provincia.
Le modalità di elezione sono stabilite con legge dello Stato entro il 31 dicembre 2012.Il Presidente della Provincia è eletto dal Consiglio provinciale tra i suoi componenti.Fatte salve le funzioni di cui al comma 14, lo Stato e le Regioni, con propria legge, secondo le rispettive competenze, provvedono a trasferire ai Comuni, entro il 31 dicembre 2012, le funzioni conferite dalla normativa vigente alle Province, salvo che, per assicurarne l’esercizio unitario, le stesse siano acquisite dalle Regioni, sulla [...]

Leggi tutto l'articolo