Il Triage e gli ulivi di via.........XX Settembre.

Il triage è un metodo di valutazione e selezione immediata che attribuisce la priorità al trattamento .
Esempio classico di utilizzo è in pronto soccorso,dove, in presenza di più pazienti, l'operatore sanitario nel “gabbiotto” dopo aver acquisito le informazioni attribuisce ad ognuno una priorità d'intervento.
Si passa dal codice bianco, verde, giallo fino all' URGENZA del codice ROSSO.
Valutare correttamente i tempi di intervento garantisce l'incolumità di TUTTI i pazienti.
Nella vita quotidiana abbiamo un altro metodo,quello “ del buon padre di famiglia”,dove le scelte vengono effettuate in base alla necessità, da quelle INUTILI alle quelle NECESSARIE, e i tempi ,da differito a URGENTE.
Tenuto conto della premessa è facile comprendere che un AMMINISTRATORE deve necessariamente rifarsi ai metodi descritti , sia per un corretto utilizzo delle risorse, ormai divenute esigue, che per DOVERE morale e senso civico.
Sindaco avv.
Angelo Sbrocca spendere 10.032,00 euro per acquistare n° 8 bonsai perché ritenuti NECESSARI e vista l' URGENZA affidarsi al fioraio di FIDUCIA significa utilizzare il metodo del “buon padre di famiglia”? O è un atto SCELLERATO ?.
Recentemente e come riportato dalla stampa locale è “sparito” un bonsai da via XX Settembre.
Siamo passati da 8 a 6, adesso c'è ne sono 5 ulivi, dove sarà finito il bonsai? La risposta è semplice: vicino agli altri due, rinchiuso nel cancello dell'auditorium (foto).
Cosa dire …..Speriamo finisca presto.
Ciro stoico

Leggi tutto l'articolo