Il Vangelo di Giuda

Il discusso testo di origini gnostiche, già oggetto delle invettive di Sant'Ireneo.
Apparso negli anni 70 sul mercato antiquario egiziano, se ne erano perse le tracce, ma nella pasqua di quest'anno (2006) ricompare in una traduzione inglese a cura di Rudolph Kasser elaborata, per conto della Maecenas Foundation for Ancient Art di Basilea e della National Geographic.
INTRODUZIONE: PREMESSA Il resoconto segreto della rivelazione che Gesù espose nella conversazione con Giuda Iscariota durante la settimana precisamente tre giorni prima che si celebri la Pasqua Ebraica.
IL MINISTERO TERRENO DI GESU' Quando Gesù comparve sulla terra, fece miracoli e grandi meraviglie per la salvezza dell' umanità.
E da allora qualcuno ( ha camminato) nella via della rettitudine mentre altri hanno camminato nella trasgressione, furono nominati dodici discepoli .
Egli cominciò a parlare con loro dei misteri dell'altro mondo e che cosa sarebbe avvenuto alla fine.
Spesso non comparve ai suoi discepoli come se stesso, ma si trovò fra loro come un bambino.
SCENA 1: I dialoghi di Gesù con i suoi discepoli: La preghiera del ringraziamento o dell'Eucarestia Un giorno era con i suoi discepoli in Giudea, e li trovò riuniti assieme e assisi nel pio rispetto.
Quando si (avvicinò a) i suoi discepoli, (34) riuniti insieme assisi ed offerenti una preghiera di ringraziamento sopra il pane,( lui) rise.
I discepoli (gli)dissero, "Maestro, perché stai ridendo (della nostra) preghiera di ringraziamento? Abbiamo fatto ciò che è giusto." Egli rispose dicendo loro, "Non sto ridendo di voi.
Perché non state facendo ciò per vostra volontà ma perché è attraverso di questo che il vostro Dio ( sarà ) onorato."Dissero, "Maestro, sei (...
) il figlio del nostro Dio." Gesù rispose loro , "Come mi conoscete? In verità ( Io) vi dico,che nessuna generazione di genti che sono fra voi mi conoscerà." I DISCEPOLI SI ARRABBIANO Quando i suoi discepoli udirono questo, cominciarono ad arrabbiarsi ed infuriarsi iniziando a bestemmiare contro di lui nei loro cuori.
Quando Gesù capì la loro mancanza di (comprensione, disse) a loro, "Perché questa agitazione vi ha condotti alla rabbia? Il vostro Dio che è presso voi e (...) (35) vi ha provocati per fare arrabbiare (dentro) le vostre anime.(Lasci) Chiunque di voi che è (abbastanza forte) fra gli esseri umani metta in evidenza l' umano perfetto e si ponga davanti alla mia faccia." Tutti dissero, "Noi abbiamo quella forza."Ma i loro spiriti non osarono levarsi davanti (a lui), tranne [...]

Leggi tutto l'articolo