Il baco da seta

Il baco da seta di Robert Galbraith edito da Salani prima edizione 2014.
Togliamoci subito le incombenze: Robert Galbraith è lo pseudonimo usato da J.
K.
Rowling per pubblicare romanzi dopo la fine della saga di Harry Potter.
Questo è il terzo scritto editato con questo pseudonimo ed è il secondo che ha per protagonista Cormorn Strike.
Strike è un investigatore sui generis ma con un gran fiuto.
Nato dalla relazione extra-coniugale tra il cantante John Robeky e la groupie Leda Strike, non ha mai avuto frequentazioni con il padre verso cui nutre un sentimento molto negativo nemmeno troppo celato.
E' un uomo alto, con un naso da pugile ed è spesso stropicciato (non solo negli abiti che indossa).
Arruolatosi nell'esercito inglese partecipa alla guerra in Afganistan dove perde una gamba.
Congedatosi apre uno studio di investigazione privata.
In questo romanzo Strike dovrà seguire le tracce lasciate da Owen Quine prima della sua scomparsa.
Quine è uno scrittore che ha pubblicato un ottimo primo romanzo ma che poi si è perso e i suoi lavori seguenti non erano all'altezza del primo.
Non è la prima volta che Quine scompare ma, prima d'ora non è mai stato via così a lungo e la moglie ha urgenza di ritrovarlo.
Appena l'investigatore inizia a smuovere le acque appare subito chiaro che dietro alla scomparsa di Quine c'è molto più di quello che ci si aspettasse.
L'autore è andato via di casa portandosi dietro il manoscritto del suo ultimo romanzo in cui ha tracciato una serie di ritratti velenosissimi di quasi tutte le persone che conosce, in special modo di quelli che svolgono la sua stessa attività.
Se venisse pubblicato il libro di Quine porterebbe parecchio scompiglio in questo mondo dove tutti odiano tutti.
Diventa pertanto difficile per Strike barcamenarsi alla ricerca del filo logico che lo potrebbe portare alla soluzione del caso.
Strike si deve quindi addentrare nel mondo dell'editoria scoprendo altarini e gelosie, ripicche e cattiverie, sotterfugi e verità taciute.
Anche in questa investigazione Strike è affiancato dalla brava e capace assistente Robin Ellacott giovane e determinata, che in questo secondo romanzo avrà un ruolo molto importante.
Trattandosi di un “giallo” ho volutamente tralasciato moltissimi elementi che l'autrice, maestra nel mantenere la suspance e nel nascondere gli indizi, ha disseminato per tutto il romanzo.
Ancora una volta la Rowling/Galbraith ha scritto un ottimo romanzo in cui la trama è avvincente, i personaggi sono accuratamente dipinti e il lettore viene incatenato alla [...]

Leggi tutto l'articolo