Il caldo soffio della Paura che genera Brividi di Ghiaccio

 
Sono giorni estremamente intensi quelli che sto vivendo quaggiù. Sono a pochi chilometri da Mogadiscio. Uno dei tanti inferni sulla Terra, e durante lo svolgersi di uno dei peggiori eventi del XX° secolo.
Sono un paio di mesi che sto vivendo nella periferia di Balad, Somalia. Sulla mia mimetica colore del deserto una toppa blu con la sigla O.N.U., tutto intorno una guerra civile di bestiale intensità, una missione che sa poco di umanitario e sabbia infinita, impregnata di sangue.
L'estate italiana l'ho passata fra Pordenone, l'addestramento speciale ad Aviano, e le licenze tra Lignano Sabbiadoro e Venezia. Finita questa estate di sudore, emozioni e zanzare, l'aereo è atterrato in questo mondo perduto. Il caldo è straziante. Il sole intenso. I miei capelli sono diventato quasi bianchi, imbionditi ulteriormente dai potenti raggi solari. La mia pelle abbronzata come non mai. Le occhiaie nere e profonde. Dormo occasionalmente. Normalmente mi occupo dei nostri due check point, 'Torre...

Leggi tutto l'articolo