Il cane

Seguo con sguardo attento un cane basso e tracagnotto della stazza di un comodino che incurante del desiderio del suo padrone di attraversare la strada si avventura in un negozio di colorate lingerie.
Profumo di donna o  desiderio di mordere un baby doll rosa.Lo sguardo si allontana dalla vetrina.Le coppie passeggiano affascinate dal rumore dei loro passi , danzano nella zona pedonale, si salutano e si narrano.
Qua e là gruppi nutriti di sedicenni aspettano di invecchiare.Fumano.Ho smesso da qualche mese...ci vogliono polmoni giovani per sopportare l'insistenza del catrame e dell'ossido di carbonio.
Ancora adesso la sera i polmoni mi estraggono dal petto un pedaggio di spasmi e rantoli.
Veramente appassionati ed innamorati di me mi fanno sussultare.Lo sguardo si allontana e si appoggia ai cartelloni e calendari di donne e di uomini belli ed appassionati , alle miserie di scarpe e vestiti dolci come miele, ad una vertigine di folla.
Mi riconosco .
Mi bacio una spalla e vado verso il mare gonfio di scirocco. 

Leggi tutto l'articolo