Il cantante R.Kelly accusato di abusi e liberato su cauzione

Chicago, 26 feb.
(askanews) - Il cantante R&B R.
Kelly, che era stato arrestato a Chicago per abusi e molestie sessuali anche nei confronti di minorenni, torna in libertà dopo aver pagato una cauzione.
Kelly, che si dichiara innocente, si era consegnato spontaneamente alla polizia dopo l'ufficializzazione delle accuse ed in seguito era comparso davanti a un giudice di un tribunale di Chicago assieme al suo avvocato.
Secondo quanto riferito dalla polizia della Contea di Cook, Kelly avrebbe versato 100.000 dollari, il 10% della sua cauzione di un milione di dollari.
La prossima udienza è stata fissata al 22 marzo.
Il 52enne rischia dai tre ai sette anni di reclusione per reati commessi fra fine anni Novante e primi 2000.
Negli ultimi decenni in realtà è stato ripetutamente accusato di violenza nei confronti di donne anche molto giovani, senza troppe conseguenze.
La bufera è scoppiata quest'anno, post Metoo, dopo la diffusione di un documentario che ha messo in fila tutte le accuse.

Leggi tutto l'articolo