Il caso ILVA dimostra drammaticamente i limiti del Jobs Act.

Comunque e ovunque ti giri, si presenta angoscioso il problema del lavoro.Ogni famiglia ha un figlio disoccupato o, se fortunata, un figlio precario.Si enfatizzano i dati statistici che evidenziano miglioramenti occupazionali ma la classe politica tutta, resta sotto accusa perché non riesce a frenare tale emorragia.Parliamoci chiaramente: l'ultima legge di riforma del lavoro, più nota come Jobs Act, in realtà sta creando l'incresciosa situazione di affermare una occupazione precaria a vita.Un esempio eclatante di tale fallimento è il tentativo di come risolvere la crisi aziendale che ha investito l'ILVA di Taranto.Le parti sociali ed il governo si sono interrogati su come far coesistere sviluppo e rilancio dell'azienda prevedendo di lasciare a casa migliaia di lavoratori.Certo di fronte allo spettro variabile dell'economia, non sempre è possibile operare soltanto a "fin di bene", per aspetti umanitari.Il problema degli esuberi era risaputo e, per quanto doloroso, il taglio del p...

Leggi tutto l'articolo