Il caso Schettino e le pertinenti riflessioni del comandante Salvatore Mare

Patrizia Tievoli, sorella del maître della Concordia, scrive su facebook che la nave passerà sotto costa per fare omaggio agli anziani genitori che in quel momento attendono in casa (snapshot soprastante).
Il maître della Costa Concordia Antonello Tievoli però, nega che l'inchino fosse per lui; il caposala, ascoltato dal quotidiano Il Tirreno, conferma invece la telefonata dal ponte di comando a Mario Palombo, ex comandante della compagnia Costa, poco prima dell'impatto, circostanza riferita all'ANSA dallo stesso Palombo, il quale ha anche detto che il maître gli passò al telefono il comandante per un breve saluto.
Chiarito il passaggio, dobbiamo rilevare che molto probabilmente, Francesco Schettino deve possedere il dono dell'ubiquità: vediamo in quanti posti è stato visto contemporaneamente (fonti pubbliche dalla rete e dalla TV).
Marco Monda ha raccontato a Chi l'ha visto?: "Eravamo con mia moglie al ristorante, all'ultimo piano della nave, erano le 21.15 e ho visto il comandante arrivare al ristorante abbracciato a due ragazze, una bionda e una con i capelli scuri.
Mostrava alle due ragazze la vetrata del ristorante, da cui si vedeva l'isola del Giglio.
Il comandante, al momento dell'impatto, era con noi.
Poi è scappato come tutti".
Nel frattempo Schettino, dalla plancia al telefono con Palombo: "Faccio tanti fischi"...
"Abbiamo visto il comandante Schettino cenare con quella donna la sera del naufragio - lo dice Eleonora Rossi, imbarcata con il marito Angelo Fabbri; conferma all'ANSA quanto riportato da Il Secolo XIX - Eravamo saliti all'undicesimo piano della nave, perché volevamo cenare al Club Concordia ma, quando siamo entrati nella sala, abbiamo trovato il tavolo occupato dal comandante e da una donna.
Il maître, imbarazzato, voleva farci sedere in un'altra ala della sala, vicino alla toilette.
Dopo aver rifiutato l'invito, ci hanno trovato una sistemazione e ci siamo seduti attorno a un tavolo speculare a quello del comandante.
Schettino mangiava, beveva e s'intratteneva con quella donna, sicuramente una straniera".
Ma a quanto si apprende e secondo quanto dichiarato al GIP, il Com.te Schettino era in plancia.
Alle 21:57 Roberto Ferrarini, marine operator director di Costa, afferma di ricevere una telefonata da Schettino, il quale lo informa di avere sulla Concordia, un compartimento stagno allagato, quello dei propulsori elettrici e che con tale situazione la galleggiabilità non risultava compromessa; inoltre il comandante aveva un tono chiaro e sufficientemente calmo.
Dal filmato di TG5 invece, per [...]

Leggi tutto l'articolo