Il commento su Tullio De Mauro che il «Corriere» non pubblica

Alberto Sobrero, professore emerito di Linguistica italiana dell'Università del Salento e Segretario nazionale del GISCEL ("Gruppo di intervento e studio nel campo dell'educazione linguistica"), ha postato su Facebook la breve nota (12-13 righe, cioè quasi nulla, come imposto dal giornale) inviata martedì al «Corriere della Sera» in risposta allo scandaloso articolo di Galli Della Loggia, di cui ho già parlato nel post precedente. Al «Corriere» hanno detto che nei giorni successivi non ci sarebbe stato spazio, ma l'avrebbero pubblicato sabato. Sabato è arrivato e il testo di Alberto Sobrero non è uscito. Facile immaginare il perché: i collaboratori del giornale non si toccano.
In nome della libertà di espressione, che evidentemente il «Corriere della Sera» garantisce solo ai suoi collaboratori, e della completezza dell'informazione, ospito qui la risposta di Alberto Sobrero.
In risposta a “Le ragioni della disfatta della lingua italiana” di Ernesto Galli della Loggia




A un mese ...

Leggi tutto l'articolo