Il conte di Montecristo di Dumas

Non ci sono parole per descrivere questo capolavoro della letteratura: Edmondo Dantès, marinaio, prigioniero, misteriosamente ricco, mette a soqquadro l'alta società parigina.
Imprigionato a Marsiglia nel 1815, il giorno delle nozze, con la falsa accusa di bonapartismo, rimane rinchiuso per 14 anni nel castello di If, vittima della rivalità in amore di Fernando e in affari di Danglars, odiato anche dal magistrato Villefort.
Questi i tre nemici su cui, dopo l'evasione, cadrà la terribile vendetta di Dantès.
Il romanzo associa, senza la preoccupazione di una trama logica e ragionata, le più incredibili avventure con l'aiuto anche di uno stile agile e incalzante.
Un solo aggettivo basta a definirlo:magnifico! Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas

Leggi tutto l'articolo