Il conto salato dell'obsolescenza programmata: il caso Apple

La sostituzione delle batterie a prezzi scontati ha impattato su Apple più del previsto. Lo aveva detto in poche parole Tim Cook nella lettera agli azionisti del 2 gennaio. Adesso emergono anche le cifre (non ufficiali ma non smentite). Secondo Daringfireball.net, il ceo di Cupertino avrebbe convocato alcuni collaboratori il 3 gennaio e rivelato che Apple avrebbe sostituito 11 milioni di batterie. Un'enormità, visto che la cifra consueta è di 1-2 milioni.
Il costo dell'obsolescenza programmata
Tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018, è riemerso il tema dell'obsolescenza programmata. Se ne discute da anni: le case produttrici peggiorerebbero di proposito le prestazioni dei dispositivi più vecchi per spingere gli utenti a comprare quelli nuovi. Già nel 2005 una class action aveva preso di mira Apple perché la batteria degli iPod prodotti prima del 2004 incorreva in un ripido calo delle prestazioni.

Questa volta, oltre alle accuse, sono arrivate le indagini. L'Antitrust ha condannato...

Leggi tutto l'articolo