Il coordinatore dei giovani di Forza Italia rimprovera l'Ulivo per gli impegni non rispettati

Il coordinatore dei giovani di Forza Italia rimprovera l'Ulivo per gli impegni non rispettati «Il treno di Rutelli, l'unico con 4 giorni d'anticipo»   Attendiamo l'arrivo del candidato del centrosinistra a Crotone.
Molto stranamente il suo treno è arrivato in stazione già da diversi giorni.
In Calabria siamo stati abituati dalle Ferrovie dello Stato che i treni fanno almeno quattro ore di ritardo, a causa della obsoleta linea ferroviaria e non quattro giorni di anticipo, così come accaduto per l'arrivo del treno di Rutelli atteso per giorno 23 febbraio! Il Governo dimostra, così facendo, che, quando si vogliono, le cose si riescono a fare! A questo punto auspichiamo che lo stesso Rutelli sia accompagnato dal ministro dei Trasporti di questo governo di sinistra in modo da poter spiegare ai nostri conterranei cosa è stato fatto per la Calabria per migliorare la linea ferroviaria.
Riteniamo che la scelta di venire in Calabria, a fare campagna elettorale, utilizzando come mezzo di trasporto il treno, sia una vera e propria sfida rivolta alla popolazione calabrese che ogni giorno, invece, è costretta a utilizzare per uso personale o commerciale un servizio ferroviario che non ha capacità di trasporti competitivi già con quelli delle Regioni del Sud a noi limitrofe.
La sinistra ha dimostrato di non essersi attrezzata in sei anni di governo a risolvere i reali problemi della gente e siamo convinti che il candidato del centrosinistra non potrà che propinare ai nostri concittadini la stessa inefficienza già dimostrata negli ultimi anni.
Siamo molto curiosi di sentire ciò che dirà il candidato di questo Governo di sinistra ai lavoratori della Pertusola Sud di Crotone.
Abbiamo perso a Crotone altri tre anni montando una colossale burla ai danni dei lavoratori.
Nell'accordo del 15 settembre del 1993 l'Eni in un protocollo d'intesa s'impegnava a stabilizzare, con adempimenti precisi, gli oltre 200 lavoratori, poi lo stesso ministro Ciampi avvertiva il Governo il 7 agosto 1998 che lo Stato potevaprovvedere alla privatizzazione di una sua impresa in quanto preventivamente avesse provveduto alla sua valorizzazione, è, invece, accaduto il contrario.
Poi il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Marco Minniti, in più occasioni rassicurava i lavoratori sulla riuscita della vertenza: lo ricordiamo nell'ultimo incontro del 4 aprile 2000 presso il Teatro Apollo di Crotone in scadenza della campagna elettorale regionale dove rassicurava: «L'insediamento industriale della Pertusola, per quanto li riguarda [...]

Leggi tutto l'articolo