Il coro ipocrita dello sport sulla Turchia

Tutti quelli che vogliono che la Finale di Champions 2020 non si giochi ad Istanbul sono gli stessi che l'anno scorso non hanno proferito parola su una Finale Mondiale giocata in un paese (la Russia), il cui governo da anni viola i diritti umani dei propri oppositori e del popolo ceceno.
Per la serie: facile fare i benpensanti contro Erdogan, un po' meno contro Putin.
 
 

Leggi tutto l'articolo