Il danno biologico, in particolare le conseguenze del mobbing sull’integrità psicofisica del lavoratore

Il danno biologico, in particolare le conseguenze del mobbing sull’integrità psicofisica del lavoratore
 
 
S. Ruffolo (1916 - 1989) - Addio
 
Il danno biologico, definito quale “menomazione dell’integrità psicofisica della persona in sé e per sé considerata, in quanto incidente sul valore uomo in tutta la sua concreta dimensione, che non si esaurisce nella sua attitudine a produrre ricchezza, ma si collega alla somma delle funzioni naturali afferenti al soggetto nell’ambiente in cui la vita si esplica, e aventi rilevanza non solo economica, ma anche biologica, sociale, culturale ed estetica”(1) è oggi pacificamente riconosciuto una delle tre voci che costituiscono l’ossatura del sistema del risarcimento del danno alla persona, insieme con il danno patrimoniale e il danno morale (2).
L’affermazione di tale principio da parte della Corte Costituzionale nella storica sentenza n. 184 del 1986 ha posto fine ad una annosa disputa sulla rilevanza ed autonomia della figura del danno biologico...

Leggi tutto l'articolo