Il destino di Salvini si decide nei prossimi 15 giorni

Martedì 15 ottobre il faccia a faccia televisivo con l’altro Matteo (Renzi). Qualche giorno dopo la manifestazione romana e, ancora dopo, le elezioni in Umbria: l’ex vicepremier confida nel fatto che l’accordo tra M5S e Pd venga bocciato dalle urne. Il leghista fuori dal governo non può fare a meno di Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi



I sondaggi confermano che la Lega, pur avendo perso qualche punto percentuale dopo la rottura del governo gialloverde, resta largamente in testa alle preferenze degli italiani. Lo stesso dicasi per Matteo Salvini che supera abbondantemente il 30% nell’indice di fiducia confermandosi, assieme al premier Giuseppe Conte, il leader politico più apprezzato.
Eppure il destino di Salvini non è così solido. Molto, forse tutto, quanto a futuro politico, dipenderà dall’evoluzione delle prossime due settimane. Lo sa anche l’ex ministro dell’Interno, che non avendo più la ribalta garantitagli dal Viminale deve trovare strade alternative per imporsi all’...

Leggi tutto l'articolo