Il dolore di Rita Dalla Chiesa: "Un anno difficile. Natale con il magone"

Forte eppure fragile, Rita Dalla Chiesa non nasconde il suo dolore al termine di un anno molto difficile.
A segnarla profondamente due lutti importanti e che non ha ancora superato: la morte del genero Massimo Santoro, arrivata alla fine del 2017, e quella dell'ex marito Fabrizio Frizzi, che si è spento nel marzo del 2018.
Come sempre l'ex conduttrice di Forum ha trascorso le vacanze natalizie in famiglia, circondata dall'affetto dei suoi cari, ma soprattutto del nipotino Lorenzo e della figlia Giulia Cirese.
Intervistata dal settimanale Vero, Rita Dalla Chiesa ha confessato di sentirsi molto triste, spiegando di sforzarsi di sorridere, anche se ha un grande dolore nel cuore.
“È stato un Natale molto complicato - ha ammesso -.
Lo abbiamo trascorso insieme alla numerosissima famiglia di mio genero.
Abbiamo festeggiato con un profondo magone nel cuore, ma senza darlo a vedere a mio nipote Lorenzo che ha potuto giocare e distrarsi con i suoi cuginetti”.
Regina di Forum e conduttrice amatissima, Rita Dalla Chiesa ha avuto un grande successo nella sua vita, ma ha anche vissuto enormi tragedie, che l'hanno segnata profondamente.
Prima di tutto la morte, nel 1982, di suo padre, il celebre Generale Dalla Chiesa, ucciso in un attentato dalla mafia.
Dopo quella tragedia, la presentatrice pensava di aver trovato la serenità, ma nell'ultimo periodo il destino si è accanito contro di lei.
Nel novembre del 2017 è venuto a mancare Massimo Santoro, celebre autore televisivo e marito della figlia Giulia, morto a soli 52 anni a causa di una terribile malattia.
Pochi mesi dopo, nel marzo 2018, Rita ha dovuto dire addio anche a Fabrizio Frizzi, l'uomo a cui è stata legata per dieci anni e che per lei era rimasto un punto di riferimento fondamentale.
Rita si è sforzata di essere forte in quei momenti, appoggiando prima la figlia Giulia, poi Carlotta Mantovan e la piccola Stella, ma oggi sente su di sè tutto il peso di quel dolore.
“Ho cercato di andare avanti - ha svelato -, non potevo fermarmi, nonostante il grande dolore, perché non potevo rischiare che si fermassero le persone che amo.
In questo momento il mio obiettivo più importante è la serenità di mia figlia e mio nipote”.
Rita Dalla Chiesa - Fonte: Ansa

Leggi tutto l'articolo