Il dramma dei Curdi, popolo coraggioso che la Turchia vuole sopprimere

Curdi di nuovo sotto attacco da parte della Turchia. Il Presidente Erdogan è pronto a muovere guerra a Nord della Siria, dove è concentrato il più alto numero di Curdi.
Il tutto, grazie al ritiro militare in quei territori da parte degli Usa, considerata terminata la missione in Siria. Ma si tratta di reale irriconoscenza, dato che i Curdi hanno combattuto in maniera strenua e vincente contro l'Isis nel Daesh.
Non tutti hanno avuto la stessa fortuna degli ebrei, che a partire dal 1948, possono contare su un proprio Stato indipendente grazie al beneplacito della potente America; o dell’occidente per via del gas come i kossovari.
Ancora tante sono le etnie che non possono contare su una propria Nazione, che vengono perseguitati ovunque e sono in perenne migrazione in cerca di un “posto sulla terra” (per usare il titolo di un film sul tema).
Tra queste, una delle più numerose è proprio quella dei Curdi.
CONTINUA A LEGGERE

Leggi tutto l'articolo