Il fanatismo islamico contro le donne emancipate

Il fanatismo religioso islamico può costare la vita alle donne emancipate dei Paesi mediorientali. Ieri la ventiduenne modella irachena Tara Fares, diventata famosa su Istagram per il suo stile di vita liberty e per il suo attivismo a difesa dei diritti delle donne, è stata assassinata da un commando di sicari a Baghdad, in Iraq. Il motivo? La ragazza viveva troppo all'occidentale in una nazione dove fanatismo religioso e maschilismo soffocante diventano troppo spesso miscela esplosiva per chi si ribella ai dettami islamici.
La giovane modella stava guidando una Porsche decappottabile quando è stata affiancata da un commando di sicari che le hanno sparato tre colpi mortali. I killer evidentemente odiavano il suo stile di vita libertino e le foto audaci che la ragazza pubblicava sui social, con tanto di tatuaggi sulla pelle, le mutevoli tinture dei capelli che volavano al vento, gli abiti che non si conformavano ai cliché estetici che l'Islam impone alle donne, come il burka e i vestit...

Leggi tutto l'articolo