Il fanciullo e la farfalla

Marvin: Perchè dobbiamo soffrire? James: La sofferenza è un punto di vista, dipende a cosa tu stai dando attenzione, solitamente soffriamo perchè qualcosa a noi non sta bene, impara ad accettare il mistero, a vivere senza controllo e vedrai che sei tu ad esser aggrappato alle sofferenze e non il contrario.
Marvin: Perchè non riesco ad essere felice? James: Perchè come dicevo ti aggrappi alla sofferenza, già nell'atto di dire perchè non riesco ad essere felice, lo stai facendo.
Marvin: Come mai penso che io non posso essere felice ? James: Hai smesso di credere nella fantasia, di innamorarti, di affascinarti del mistero, di gioire del poco, ma tutte queste cose molto probabilmente sono conseguenze delle tue delusioni, si ritorna al fatto di aggrapparsi alla sofferenza.
Marvin: La felicità è un diritto? James: Si e come altri diritti di libertà, sono concessioni che solo tu puoi scegliere di dare a te stesso.
Marvin: Se la felicità è un diritto,come mai certe persone muoiono di fame? James: La morte non c'entra con la felicità, anzi le popolazioni tra le più povere solitamente sono tra quelle che si prendono la libertà di esser felici.
Marvin: Morire di fame non può essere felicità...non è giusto.
James: Morire di fame non è ciò che rende felice un uomo semplice, però a volte tale uomo piuttosto di disperarsi perchè non mangia lui, riesce a gioire perchè mangia il fratello minore.
Marvin: Tu credi a una religione? Sei ateo? James: Non credo a nulla, penso che tutto sia probabile.
Marvin: Nel senso che possono esistere tutti i vari dio di tutte le religioni o che l'uomo è solo in mano a se stesso ? James: Tu fai troppe domande secondo me e ti confondi ancora di più, capisco analizzare un discorso, però penso ti converrebbe prenderti del tempo e meditarci su, domandando e domandando continuamente sulla stessa risposta già data, non fai che confonderti secondo me.
Marvin: Ma meditare non vuol dire anche farsi tante domande? James: Meditare vuol dire anche ragionare su una singola parola, a volte bastano pochi minuti, a volte giorni, a volte anni per arrivare a fondo a un pensiero, un giorno un signore mi disse "il segreto è fare", quando io ho sentito questa frase le ho dato un senso, ma dopo anni e anni che ci ragionavo e il senso era sempre lo stesso, un giorno all'improvviso per me quella frase ha raggiunto un significato molto profondo, se pensi di sapere cadrai nella credenza e molto difficilmente approfondirai qualcosa, per questo ti dico, libera la mente dalle domande, trova spazio per la [...]

Leggi tutto l'articolo