Il governo del cambiamento si e rivelato invece del declino che bel cambiamento.

Dalla formazione del governo Lega-M5S l’Italia è in lieve recessione.
La politica economica è senza una direzione, tra mediazioni al ribasso con i “poteri forti” e ricerca di consenso tra i “perdenti”.
Il declino, tratto di un mix “lib-pop”.
I dati sull’economia resi noti dall’Istat aggiungono un tassello essenziale per capire la situazione italiana.
È dal luglio 2018, dalla formazione del governo, che l’economia è in recessione: un lieve calo (-0,1 e -0,2% nei due ultimi trimestri del 2018) che però rovescia il lieve recupero avvenuto tra 2013 e 2017.
Il grafico Istat qui accanto mostra che oggi siamo ancora del 5% sotto il livello in termini reali del Prodotto interno lordo (Pil) del 2008, prima della crisi: oltre un decennio di declino dell’economia italiana.
Prima c’è stata la brusca caduta per la crisi finanziaria del 2008, nata negli Stati Uniti, poi nel 2011 la nuova crisi sud-europea legata all’emergenza debito pubblico.
Da allora la ripresa è stata lentissima, fino alla nuova...

Leggi tutto l'articolo