Il lavoro deve essere retribuito: anche dentro Damanhur

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer
per la ricostruzione del P.C.I.

Un’importante sentenza, che costituisce un precedente anche per altre situazioni simili,  riconosce che il lavoro all’interno delle comunità che si definiscono religiose senza essere religioni, come Damanhur, deve essere retribuito. La causa era stata promossa sei anni e mezzo fa da una ex damanhuriana che aveva lavorato con ruoli sempre più rilevanti dal 1983 al 2007 all’interno della comunità, insediata a Vidracco nella Valchiusella, a circa 50 km da Torino.
La Cassazione ha stabilito che Il lavoro, se tale è, deve essere retribuito. Anche se espletato nell’ambito di una comunità come è Damanhur, che non è una religione riconosciuta e neppure un ente del terzo settore.
di Paola Baiocchi
 

Baldissero. «Il lavoro dentro Damanhur deve essere retribuito»
La Cassazione boccia la sentenza di appello sulla volontarietà delle attività La causa, molto controversa, era stata promossa da una fuoriuscita 

di Rita Cola
...

Leggi tutto l'articolo