Il mistero della “risurrezione di un uomo morto”

Li Cheng
Fratelli e sorelle, la pace sia su con voi! Ringraziate il Signore per i Suoi preparativi, che ci hanno permesso di comunicare qui le verità della Scrittura. Che il Signore ci guidi. Oggi voglio parlare a tutti del tema “risurrezione di un morto”.
 
Come sanno tutti coloro che credono nel Signore, la “risurrezione di un uomo morto” si riferisce al tempo in cui il Signore Gesù ritorna. Questa è anche una situazione che noi, come cristiani, attendiamo con impazienza. Ora, come può essere risuscitato un “uomo morto”? Molti penseranno al capitolo 37, versetti 5-6 del Libro di Ezechiele: “Così dice il Signore, Jahvè, a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito, e voi rivivrete; e metterò su voi de’ muscoli, farò nascere su voi della carne, vi coprirò di pelle, metterò in voi lo spirito, e rivivrete; e conoscerete che io sono Jahvè”. Nel Vangelo di Giovanni, capitolo 6, versetto 39, il Signore Gesù disse: “E questa è la volontà di Colui che mi ha mandato: ch’io non ...

Leggi tutto l'articolo