Il nome di Deo invano...

Se la campagna pubblicitaria sull’ateismo arriverà a Torino, il capogruppo dell’Udc in consiglio regionale, Deodato Scanderebech, si incatenerà al Duomo della città.
Lo annuncia il diretto interessato, puntualizzando che si incatenerà insieme alla figlia Federica, consigliera comunale di Torino.
Si tratta di una campagna pubblicitaria che propone sui mezzi di trasporto pubblici, il seguente slogan: "La cattiva notizia è che Dio non esiste.
Quella buona è che non ne hai bisogno".
Non sto a discutere sul buono o cattivo gusto di questa pubblicità, promossa da un'associazione che sostiene l'ateismo.
Che a quanto pare è un prodotto come tutti gli altri.
Pertanto, come è capitato, se si accetta che sulla fiancata di un bus ci sia scritto "LA PATATA TIRA", non vedo veramente quale sia il problema.
OdDeo, il problema se proprio vogliamo è Deodato.
Che almeno per me rappresenta tutto quello che non dovrebbe essere la politica.
Una cosa su tutte, il cambiamento di almeno 3 schieramenti politici negli ultimi 10 anni.
Lo so che con la caduta delle ideologie il trasformismo è una cosa normale ma a me ripugna.
E' più forte di me...
Se a Torino volete sapere se c'è aria di elezione dovete fare una cosa molto semplice.: andare al cimitero.
Perchè? Perchè sotto elezioni "The Professional " tappezza i muri di tutte le strade vicine al cimitero, agli uffici postali dove si ritira la pensione, alle bocciofile o ai giardinetti con panchine frequentate da anziani, di manifesti elettorali con la sua faccia rassicurante , questa (no, non è l'Urlo di Munch).
Ma non basta.
In periodo elettorale, Deo si presenta nei mercati armato di fotografo e comincia minacciosamente a stringere le mani di nonnetti innocenti, di extracomunitari ignari e, l'ho visto coi miei occhi, anche di portatori di handicap e bambini.
I bambini non votano ma gli altri si.
E questa tecnica serve a far si che gli indecisi, nel giorno del fatidico voto, facciano la crocetta su quel nome strano di quel simpatico signore incontrato al mercato.
E funziona alla grande.
Sono almeno 15 anni che funziona.
Funziona talmente bene che nelle ultime occasioni si è portato dietro anche la figlia ed hanno eletto pure lei.
Niente da dire.
Se il PD avesse dimostrato una simile vicinanza con la base, invece di continuare a girare su torpedoni con scritte meno blasfeme ma altrettanto dannose, forse avremmo avuto qualche speranza.
Ma questa è un'altra storia...
L'unico problema che Deo si pone è quello del cognome.
Lo patisce al punto che un paio di elezioni fa, la sua [...]

Leggi tutto l'articolo