Il nuovo portale di Milano Marittima

Dove si trovano gli hotel ristrutturati secondo i più moderni criteri e arredati in modo funzionale e accogliente, con accesso per disabili, parcheggio privato, ascensore, climatizzazione, Internet-Point, baby sitter, lavanderia pulisecco, area gioco per i più piccoli e cucina per celiaci, vegetariani e vegana? Dove si trovano camere ricche di confort con aria condizionata, tv color, telefono diretto, balcone fronte mare, cassetta di sicurezza, servizi privati con box doccia, asciugacapelli, set cortesia? Semplicemente sul nuovo portale di una delle località più moderne e trandy della Riviera Romagnola: www.hotel-milano-marittima.net.
Basta fare una semplice ricerca attraverso questo portale e si può prenotare una vacanza ricca di divertimento e riposo in una località che da sempre, è stata fondata oltre cento anni fa, ha attratto migliaia di turisti grazie ai suoi stabilimenti balneari super attrezzati che hanno rivoluzionato l’idea di trascorrere le giornate al mare.
Dal classico lettini ed ombrellone si è passati a strutture con palestre open space, gazebo con vasche idromassaggio e massaggi, biblioteca, cassaforte, rete wi-fi, musica, area vaporizzata.
Su questo sito di recente realizzazione si possono trovare ottimi pacchetti vacanze e proposte last minute, i prezzi sono relativi al trattamento pensione completa (pernottamento, prima colazione a buffet, pranzo e cena, buffet di verdure e antipasti, bevande) o Bed&breakfast, gli hotel sono convenzionati con i lidi balneari e i parchi a tema della riviera.
Ulteriori sconti sono previsti per i ponti e i week-end di bassa stagione.
Gli hotel di Milano Marittima sono situati direttamente sul lungomare pedonale, immersi nella quiete della pineta, circondati da pini secolari in zone che conservano ancora il fascino di altri tempi dove il calore della tradizione romagnola si armonizza con i confort più moderni.
Quindi se volete trascorrere una vacanza a Milano Marittima non vi resta che visitare questo nuovo ottimo portale.

Leggi tutto l'articolo