Il paesaggio aretino negli studi di Leonardo

Il paesaggio aretino negli studi di Leonardo.
 
         Agli inizi del 1500 Leonardo, incaricato come ingegnere militare da Pier Soderini, progettò la deviazione e la canalizzazione dell'Arno (Codice II di Madrid, ff. 52v-53r; Windsor, RL 12685 e 12279), indirizzando i suoi studi non solo sul territorio pisano e fiorentino, ma anche nel Valdarno Superiore, dove profondamente suggestionato dalla singolare spettacolarità delle "Balze" valdarnesi, ne descrisse in modo appassionato le preistoriche condizioni idrogeologiche e i reali processi geologici che avevano interessato nel passato i mutamenti della "gran valle d'Arno".
 
 
Disegno di Leonardo della Val di Chiana (Windsor, RL 12278r)
 
         Così, la realtà delle valli aretine intervenne non solo nella Gioconda, nella Vergine delle Rocce e nella Vergine e Sant'Anna, ma anche nello sfondo della Madonna dei fusi, dove il lento fluire del fiume in una depressione valliva rappresenta con precisione, pur idealizzata in prospettiva aere...

Leggi tutto l'articolo