Il partito di Calenda ( o e di Renzi).D'accordo su tutto. Ognuno con la propria identità. A sx il PD con chiara strategia, al centro nuova formazione con renziani, renzismo, Leopolde e Calenda vari. Serve al paese ed alla politica italiana.

Il partito di Calenda (e di Renzi)
Non ho simpatia per Calenda. Dalle parti del Pd si dovrebbe essere vaccinati contro gli eccessi di ego e protagonismo.
In questo quadro, l’ipotesi di Calenda, in verità né originale, né nuova, non è peregrina. Di recente, vari sondaggisti, interpellati al riguardo, hanno stimato tra l’8 e il 10% il potenziale elettorale di una formazione di centro di matrice liberale intestata a Renzi e Calenda. In regime proporzionale e non più maggioritario, differenziare e articolare l’offerta politica può produrre un saldo positivo. A sostegno di quell’idea militano buone ragioni: 1) nel declino berlusconiano, si può sperare che, del suo vasto ex bacino elettorale, residui una quota di elettori moderati che non intendono consegnarsi alla destra capeggiata da Salvini e comunque sarebbe bene non rassegarsi a rilasciargli il monopolio nella conquista di quell’intero bacino; 2) il Pd di Zingaretti potrebbe finalmente sciogliere il nodo irrisolto della sua identità p...

Leggi tutto l'articolo