Il pianista di Obama improvvisa in un locale di Santa Caterina

fonte: http://www.portadimare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=9354&Itemid=1 Pioggia di stelle ma del jazz, a Santa Caterina di Nardò.
La notte di san Lorenzo riserva una sorpresa, con una stella di colore che piove nel bel mezzo della vezzosa marina affacciata sullo Ionio.
Inseguendo le note di un'orchestra misteriosa, infatti, alcuni giovani turisti si imbattono nel pianista di Barack Obama, il giovane e talentuoso Eric Lewis.
La musica proviene, a tarda ora, dal pianoforte a coda, sulla terrazza del ristorante La Barchetta.
"Abbiamo pensato ad un gruppo musicale perché si trattava dell'esecuzione di un pezzo conosciuto dei Nirvana, rielaborato con un ritmo unico - dicono i ragazzi - ma una volta salite le scale del ristorante, non credevamo ai nostri occhi".
  C'era un solo pianista, e non un gruppo, e per giunta suonava in piedi; sembrava avere dieci mani, tanta era la velocità dei suoi movimenti sulla tastiera del pianoforte a coda, che faceva fatica a sopportare quella veemenza.
Tutti i presenti erano senza parole.
L'uomo in trance davanti ai tasti bianchi e neri, stando alle poche notizie trapelate dal suo entourage (nel gruppo erano presenti la sua manager statunitense, un imprenditore milanese titolare di un'agenzia internazionale di comunicazione, i responsabili della società I'm Production, la società che ha curato l'ultimo video di Biagio Antonacci, girato proprio a Nardò), si trova nel Salento per registrare il suo nuovo disco e per effettuare le relative riprese video, approfittando poi dei rari momenti liberi per andare al mare e visitare il territorio.
Da masseria Bernardini, il resort delle campagne neritine riconosciuto crocevia di famosi artisti e musicisti, nel tardo pomeriggio era partita la ricerca di un locale sul mare fornito di pianoforte: ma al momento della prenotazione non era stato aggiunta alcuna richiesta, salvo la specifica conferma dell'efficienza del pianoforte.
E così nel locale è arrivata la comitiva: dopo la mezzanotte Lewis si è alzato in piedi ed ha cominciato ad "accarezzare" la tastiera.
Solo allora è stata rivelata la sua identità ed il suo indiscusso valore.
Per oltre mezzora il pianista ha deliziato i presenti, lasciando tutti senza fiato, anche il sindaco di Nardò, Antonio Vaglio, che nel breve colloquio avuto  si è "complimentato vivamente per il suo talento e la sua classe musicale", invitando l'artista ed i suoi accompagnatori "a tornare nuovamente a visitare il teatro comunale, la nostra terra, per conoscerne i diversi aspetti e valutarne le tante [...]

Leggi tutto l'articolo