Il quinto potere, recensione di Biagio Giordano

Il quinto potere, di Bill Condon, con Benedict Cumberbatch, Daniel Bruhl, produzione Usa, anno 2013, genere drammatico, durata 129 minuti.
Juliane Assange, con il suo socio Daniel Domscheit Berg, svela in forma anonima sulla propria piattaforma Wikileaks (con files copiati via metodi hacker da sistemi informatici degli organi di Stato) gli orrori di un sistema di potere e di privilegi riguardanti le guerre in Afghanistan e in Iraq dove tra l'altro sono stati uccisi civili e giornalisti indifesi sotto la copertura del governo americano.
Viene arrestato Bradley Manning militare responsabile della fuga di documenti, dopo di ché i servizi segreti faranno di tutto per fermare Juliane Assange e Daniel Domscheit Berg e distruggere la piattaforma Wikileaks.
Accusato, tramite un lavoro accurato di indizi dei servizi segreti, di violenza sessuale Assange viene abbandonato dai suoi fedeli e cade in depressione, si rifugia nell'ambasciata dell'Equador di Londra che a conoscenza della sua fama gli ...

Leggi tutto l'articolo