Il sistema contrattuale

Il sistema contrattuale: ricostruire più che riformare
 
1. Ri-costruire più che ri-formare
            Esplicito subito la tesi che verrà qui sostenuta. Ritengo che il sistema italiano delle relazioni contrattuali debba oggi essere sottoposto ad una azione di energica ri-costruzione piuttosto che di pura e semplice ri-forma.
            Per argomentare la tesi appena affermata è utile anzitutto riassumere per sommi capi la vicenda dell’ultimo quindicennio. Il punto di riferimento essenziale è costituito naturalmente dal protocollo del 23 luglio 1993. Quell’accordo, stipulato nella stagione drammatica della crisi della c.d. prima repubblica e a ridosso del rischio del crack finanziario del paese, ha segnato un passaggio fondamentale nel tentativo di riportare sotto controllo i fondamentali economici (pil, inflazione, deficit pubblico). Ciò ha poi consentito all’Italia l’ingresso nell’Euro, pagato  caro in fase di  applicazione della nuova moneta sul piano della dinamica dei prezzi e de...

Leggi tutto l'articolo