Il sogno di Verne, la memoria e la fantasia

Verne era un genio, il vate del sogno, l'immaginazione verosimile. Questo permette a noi umani di uscire dal quotidiano  immanente. La dimensione dell’uomo è temporalmente limitata, si sa. La memoria storica è l’unica possibile strada verso eternità ? E’ una delle possibili risposte, che la ‘trilogia degli immortali’, Liguses, Danha e Anak, cerca di studiare e dettagliarne nelle possibili variabili.
Quindi la fantasia è un modo divertente per viaggiare nel tempo; quel sistema di pensiero, oltre la logica, che ci permette di immaginare il passato misterioso, il presente opprimente e il futuro imponderabile.
Viaggiare con l’estro, immaginare il possibile o l’impossibile, rendendoceli vivi e verosimili, da secoli, ci rendono la vita accettabile; qualcuno dirà che è l’ennesima versione dei sogni che tracimano nell'illusione  assoluta, definitiva. Ma lo scrivente pensa che non sia così, il sogno è plausibile, qualcosa che ci scalda il cuore e ci rende migliori perché ci mantiene una condi...

Leggi tutto l'articolo