Il successo dell'Egitto porta Air Cairo a doppiare i target 2018

Milano, 14 feb.
(askanews) - Il ritorno massiccio di destinazioni tradizionali come Sharm El Sheikh e Marsa Alam in cima alle preferenze dai turisti italiani, e il consolidarsi di nuove tendenze che attirano sempre più viaggiatori dal nostro Paese verso l'Egitto Classico o città come Alessandria d'Egitto hanno spinto la rapida crescita di Air Cairo, compagnia che - avviata la sua operatività in Italia da fine 2017- oggi è il principale vettore di collegamento tra Italia e Egitto.
"Abbiamo lavorato tanto durante gli ultimi anni - dice il direttore commerciale di Air Cairo, Essam Azab - Abbiamo iniziato nell'ottobre del 2017 e ora voliamo da sette aeroporti dall'Italia verso l'Egitto: credo siamo gli unici a garantire tanti collegamenti tra i due Paesi.
Al momento operiamo più di 16 voli settimanali, e prevediamo di incrementare ulteriormente i collegamenti nei prossimi mesi.
Nel 2017 abbiamo iniziato con un solo volo da Milano-Malpensa a Sharm el Sheikh.
Ora voliamo da Malpensa, Bergamo, Venezia, Bologna, Roma, Napoli, Bari.
E per l'estate puntiamo a più di 20 voli alla settimana".
Il direttore commerciale di Air Cairo, raggiunto a Milano nel corso della BIT, non nasconde la soddisfazione per i risultati, e conferma di guardare al 2019 con ottimismo.
"Per il 2019 ci aspettiamo di raddoppiare i risultati del 2018 - dice - Il mercato Italiano sta crescendo davvero tantissimo.
Agli italiani l'Egitto piace davvero molto e sono molto fiducioso che riusciremo quest'anno a raddoppiare il risultati raggiunti".
Nei primi dieci mesi del 2018 i passeggeri dall'Italia sono stati oltre 60.000, e il fatturato di Air Cairo ha superato i 7 milioni di euro: il raddoppio dei risultati è davvero un obiettivo ambizioso, ma sostenibile, secondo Azab vista l'abitudine italiana a considerare l'Egitto una destinazione raggiungibile tutto l'anno.
"Gli italiani guardano all'Egitto come una destinazione da 52 settimane all'anno - aggiunge - Ma ovviamente ci sono alcune opportunità stagionali a seconda delle specifiche destinazioni durante l'anno.
Alta stagione e bassa stagione si susseguono, come dapperttutto, ma gli italiani non si fermano mai".
E tra le diverse destinazioni che attraggono gli italiani, l'Egitto classico la navigazione sul Nilo, le visite al Cairo e ad Alessandria stanno ora ricoprendo un ruolo crescente, tanto da poter essere considerate la tendenza del momento.
( luca.ferraiuolo@askanews.it )

Leggi tutto l'articolo