Il sugo della diversità

Il maccherone è il nostro unico cibo, da condire esclusivamente con il pomodoro.
Rifiutiamoci di assaggiare, per il semplice piacere, altre pietanze, altre misture di condimenti, questo potrebbe “confondere” le nostre idee...dobbiamo mangiare solo per sopravvivere ! La provocazione della Chiesa pastafariana italiana va in scena in provincia di Salerno, “accompagnando” la performance dell’avv.
Amato, presidente dell’associazione “giuristi per la vita”, fermo e convinto sostenitore dell’omofobia e di un amore schiavo di ricette preconfezionate da chi ritiene di detenerne l’unica ed incontrovertibile “ragione”…come se i sentimenti potessero averne una.
Beveranda scialatiella piccante, Frescova di Salerno,  ci spiega, nel video, “ l’illuminazione” ricevuta dallo spaghetto volante e la necessità, per tutti noi, di adottare una vita unica ed univoca, senza alcun “piacere”, nessuna diversità, nessuna commistione di elementi diversi.
Certo la Chiesa pastafariana si ferma alla “nutrizione” …del corpo o dell’anima, sarebbe nostro dovere/impegno capirlo, mentre l’avvocato, ed il suo fido compare Mario Adinolfi, giornalista, puntano il dito, e tutto il loro impegno, contro ogni sperimentazione, così chiamano l’educazione sessuale introdotta dall’ Organizzazione mondiale della Sanità, da applicare anche, ma non solo, nelle scuole italiane.
Il superamento dei tabù indotti e prodotti da una paranoica osservazione di “dettati” ben lontani da quella religione e da quelle leggi a cui fanno riferimento, troppo spesso a sproposito,  ha prodotto, e produce tuttora, un rifiuto maniacale del vero significato dell’amore, delle mille e variegate “ricette” di cui si nutre e grazie alle quali vive.
Soffocare i sentimenti con i legacci di regole imposte è lo steccato dentro il quale si dibatte chi non riesce a liberarsi dei propri impedimenti, dei propri limiti, chiuso tra gli argini d quella povertà di pensiero  radice del peggio della nostra società.
Corre in aiuto, anche dei nostri due compari, lo spaghetto volante della Chiesa pastafariana, che nel suo ragionante fluttuare lancia il suo finale e reale messaggio:  “Avete capito male…non esiste nessuna “teoria del maccherone”….ci sono teorie da maccheroni !...non esistono felicità riservate ad alcuni e precluse agli altri”… L’amore possiede infinite ricette e non ha né limiti né confini.
Chi discrimina rifiuta la libertà degli altri ! Ramen !!!! https://www.youtube.com/watch?v=9K54ZBePKMg

Leggi tutto l'articolo