Il superacceleratore è guasto, si fermerà per due mesi

L’Acelleratore più grande del mondo sta avendo un guasto causato , secondo il Vice Prisidente dell’I.N.F.N.
che ha affermato che è un guasto che è stato causato da l mal funzionamento di due magneti.
Ma tutti i ricercatori che stanno partecipendo a questo progetto hanno affermato che tra due mesi è di già in grado di riprendere la sua attività, ma l’inizio di questo progetto è stato rinviato all’inizio della prossima primavera.
Ma perché il bisogno della costruzione di questo mastodontico macchinario? Tutti i ricercatori vorrebbero cercare di capire i primi istanti dell’universo; infatti l LHC può far raggiungere un’energia  pari a 14 tev, ciò sarà prodotto dallo scontro di particelle.
Questo è un’acceleratore di protoni e serve anche per scoprire se i “bosoni di Heggs” esistono davvero visto che sono le particelle più piccole all’interno dei protoni, ma per ora sono solo delle ipotesi che si cercano di costatare.
La materia che studia questa parte del sapere fisico si chiama Meccanica Quantistica.
Il 10 settembre ha avuto inizio questa  esperienza scientifica del più grande acceleratore di particelle esistente al mondo.
Ha una circonferenza che misura addirittura 27Km.
Ricordo che la vigilia del funzionamento del LHC si sono letti artioli davvero “simpatici”.
Sembrava che la fine del pianeta era arrivato, e invece sono passati 21 giorni e tutti siamo ancora vivi e vegeti!!!! Ricordiamo che il primo acceleratore di particelle costruito si trova in Italia all’interno dell’Istituto dell’I.N.F.M.
di Frascati il famoso Sincrotone.
Lorenza Taiti

Leggi tutto l'articolo