Il taglio dei parlamentari è stato approvato in maniera definitiva dalla Camera, ma adesso potrebbe diventare oggetto di un referendum con Roberto Giachetti di Italia Viva intenzionato a raccogliere le firme necessarie.

Taglio dei parlamentari, c’è il rischio referendum: Giachetti raccoglie le firme.
Esulta il Movimento 5 Stelle fuori da Montecitorio per l’approvazione definitiva del taglio dei parlamentari, ma sulla riforma fortemente voluta dai pentastellati adesso incombe la possibilità di ricorrere a un referendum.
Durante il suo intervento alla Camera prima della votazione finale, il deputato Roberto Giachetti fresco del passaggio dal PD a Italia Viva di Matteo Renzi, ha annunciato la sua intenzione di raccogliere le firme necessarie per chiedere che siano i cittadini ad avere l’ultima parola sulla riforma.
Se Giachetti adesso entro tre mesi dovesse riuscire a raccogliere le firme necessarie, ovvero quelle di 500.000 cittadini o di un quinto di una delle due Camere, nella tarda primavera si potrebbe così tenere un referendum sul confermare o cancellare il taglio dei parlamentari.
Un referendum sul taglio dei parlamentari
Porta a casa un nuovo successo il Movimento 5 Stelle che, dopo l’abolizion...

Leggi tutto l'articolo