Il taglio dei parlamentari presenta anche svantaggi: ecco quali

Con 553 voti a favore, 14 contrari e due astenuti, la Camera dei deputati ha licenziato definitivamente la riforma costituzionale relativa al taglio dei parlamentari. Un provvedimento simbolo dell’anti-casta, del quale si parla da ormai trent’anni. Da quando cioè l’opinione pubblica italiana ha iniziato ad essere disgustata dalla classe politica italiana. Considerata parassitaria, definita volgarmente “tutto un magna magna”.
A partire dal libro La Casta, uscito nel 2007, scritto dai giornalisti del Corriere della sera Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, edito Rizzoli, il taglio dei parlamentari è diventato un fatto necessario, perfino preminente, per dare una ripulita al nostro Parlamento.
Beppe Grillo ne ha fatto uno dei primissimi cavalli di battaglia. Proiettandolo poi nel Movimento che ha creato successivamente.
Il taglio dei parlamentari diventa così una vittoria tutta del M5S. Ma quali sono i vantaggi del taglio dei parlamentari? E gli svantaggi? Vediamolo di seguito.
CONTINU...

Leggi tutto l'articolo