Il tempo

        
che  lascia  i monti  per ricercare  il mare
e un  passerotto che  trema  fra le piume
cerca  un  suo  cielo, dove  poter  volare;
e  mentre  il fiume  scorre  severo  e lento
il   passerotto  sta  già sfidando  il vento.
E mi ricordo quando libero dai pensieri
seguivo  l' acqua  scendere  giù dai monti
mentre  inventava  i suoi  piccoli  sentieri
per  poi  scrosciare  fra  rivoletti  e  fonti,
seguendo l'acqua nel suo gioioso andare
col  passerotto  imparai  anch'io  a volare.
 
Ma il tempo passa  e non si  può fermare
come quest' ansia che oggi  quì mi assale
e intanto il fiume è già arrivato al mare:
l'acqua ch' era  dolce,  adesso sa di sale;    
e  il passerotto e il suo magico momento
ora  son  piume che  volano  nel  vento

Leggi tutto l'articolo