Il tempo è galantuomo se è colpevole che paghi (frase cara a Salvini) se è innocente sarà per la prossima volta

Il Tribunale dei ministri vuole procedere contro Matteo Salvini per il caso Diciotti.
La scelta in contraddizione con la richiesta motivata di archiviazione della Procura di Catania. Il ministro: "Paura zero. Io non mollo"
Il tribunale dei ministri di Catania, contraddicendo la richiesta motivata di archiviazione della Procura della Repubblica del capoluogo etneo, ha richiesto l'autorizzazione a procedere in giudizio nei confronti del ministro dell'Interno Salvini per il caso Diciotti.
Ha "abusato dei suoi poteri, privato della libertà personale 177 migranti di varie nazionalità giunti al porto di Catania a bordo dell'unita' navale di soccorso 'Diciotti' della Guardia Costiera italiana alle ore 23,49 del 20 agosto del 2018". Per questa ragione - sostiene il tribunale dei ministri di Catania - il ministro dell'Interno Matteo Salvini deve rispondere del reato di sequestro di persona, aggravato dall'aver agito nelle veste di "pubblico ufficiale e con abuso dei poteri inerenti alle funzion...

Leggi tutto l'articolo