Il trucco (naturale) per non conservare e non fare germogliare le patate

Capita a tutti di comprare delle patate per poi accorgersi dopo pochi giorni che hanno purtroppo germogliato e sono quindi impossibili da utilizzare.
Questo succede perché se non vengono conservate in una cantina oppure in un posto abbastanza freddo germogliano prima a causa dell’umidità e del calore.
Come ovviare quindi a questo problema? Semplice, tramite l’utilizzo delle mele.
Basteranno un paio di mele da mettere in una cesta con le patate e l’etilene rilasciato da questi frutti inibirà la germogliazione.
Qual è quindi il giusto metodo per conservare le patate? DIVIDILE IN BASE ALLO STATO - Suddividi quelle in buono stato da quelle in cattivo stato: quelle ammaccate ad esempio tenderanno a germogliare prima delle altre, contaminandole.
Usa quindi quelle rovinate o ammaccate prima, nel giro di 1 o 2 giorni, butta invece quelle danneggiate.
CONSERVALE IN UN POSTO BUIO E ASCIUTTO - Mettile in uno spazio che sia lontano dalla luce o dall’umidità, onde evitare che si rovinino.
Non utilizzare contenitori ermetici, ma piuttosto conservale nei sacchi a rete, poiché necessitano dell’aria per non deperire velocemente.
BASSA TEMPERATURA - Vanno conservate a temperature inferiori ai 10 gradi, possibilmente tra i 2 e i 4.
Scordati del frigorifero: è troppo freddo e le può rovinare CONTROLLALE PERIODICAMENTE - Se alcune parti assumono un colorito verdastro, elimina il pezzo rovinato.
Se appaiono i germogli e non sono troppo estesi, prova a tagliarli.
Se marciscono, buttale e getta anche la carta che le contiene.
Cosa bisogna evitare invece? NON LAVARE LE PATATE PRIMA DI CONSERVARLE - Esporre le patate all’acqua e quindi all’umidità le rende molto più predisposte a diventare marce.
Lavale solo poco prima di iniziare a cucinarle! NON CONSERVARLE NEL FRIGORIFERO - Le temperature troppo basse trasformano l’amido delle patate in zucchero, facendogli assumere un sapore dolciastro, questo può alterare anche il colore.
Se dovessi averle messe nel frigorifero, falle riscaldare leggermente a temperatura ambiente prima di cucinarle NON LASCIARLE ESPOSTE ALL’ARIA -Una volta tagliate, consumale il prima possibile.
Potrai conservarle in acqua fredda al massimo per un giorno

Leggi tutto l'articolo