Illegittima la trasformazione del licenziamento collettivo in licenziamento individuale (o per giustificato motivo oggettivo)

Un'azienda intende licenziare più di 4 lavoratori nell'arco di 120 giorni.
Per tale motivo, viene aperta la procedura di licenziamento collettivo, durante la quale il datore si confronta con le parti sindacali.
Al termine della procedura l'azienda intima il licenziamento; tuttavia non osserva alcuni requisiti previsti dalla legge.
Ne deriva l'illegittimità dei licenziamenti, con la condanna del datore di lavoro alla reintegrazione dei dipendenti nel posto di lavoro.
A questo punto l'azienda tenta di correre ai ripari, cercando di far passare il licenziamento collettivo come ...
Puoi continuare a leggere l'articolo cliccando qui!

Leggi tutto l'articolo