Imminente guerra nucleare? Putin autorizza l'uso di armi nucleari contro la NATO

  By Edoardo Capuano  Il Ministero della Difesa (MoD) riporta oggi che il Presidente Putin ha firmato l'ordine "Settembre di Guerra", che autorizza l'uso dell'arma atomica nei primi attacchi contro le forze della NATO, per i crescenti i timori del Cremlino che il regime di Obama stia per scatenare un attacco massiccio in Ucraina contro le forze separatiste e la Repubblica Autonoma di Crimea.
Il Presidente Putin ha firmato il grave ordine di guerra in Crimea, durante l'incontro sulla sicurezza con i massimi vertici militari della Federazione, secondo il rapporto, prendendo pubblicamente atto delle preoccupazioni del Kremlino affermando: "È evidente che la minaccia di forze estere per destabilizzare in questo o quel modo la penisola rimane: giocando la carta nazionalistica, utilizzando questi o quegli errori ed inefficienze delle autorità, indirizzano le preoccupazioni dei cittadini su un vicolo distruttivo.
Alcune capitali parlano apertamente della necessità di condurre attività sovversive; importanti strutture vengono create, e personale per atti di sabotaggio e propaganda radicale viene reclutato e addestrato".
Al momento della firma del Presidente Putin dell'ordine di guerra, secondo il rapporto, oltre 9000 soldati e 3000 componenti delle batterie dei sistemi missilistici balistici tattici Iskander-M della Federazione iniziavano l'immediato rischieramento di 800 chilometri nell'Oblast di Astrakhan, divenendo operativi nel Distretto Militare Meridionale.
Acuendo i timori di guerra al Kremlino, la presente relazione continua che i 65000 militari ucraini disposti sul fronte presso Donetsk, secondo gli esperti del MoD, attaccheranno contemporaneamente a pianificati attentati terroristici occidentali in Crimea, nel "maldestro tentativo" di forzare la Federazione a difendere solo quest'ultima, invece della prima.
Gli sbarramenti di artiglieria preparatori delle forze ucraine guidate dagli USA già spaventano l'Unione europea (UE) sull'imminente guerra, nota la relazione, e colloqui sulla crisi tra Germania e Francia sono in programma, a cui il Presidente Putin non parteciperà, anche se potrebbe parteciparvi successivamente.
I preparativi della Federazione, tuttavia, afferma la relazione, sono "molto più seri" con almeno 50000 soldati altamente addestrati pronti ad intervenire immediatamente in Ucraina, una volta iniziata la guerra, e il massicciodispiegamento della 20.ma Armata sul fronte occidentale continua a ritmo accelerato.
La relazione del MoD rileva inoltre che l'ordine del Presidente Putin estende al [...]

Leggi tutto l'articolo