Imperialismo, capitalismo e fascismo. Ya Basta!

Il presidente Bush promise di cancellare il male dal mondo e di guidare la grande missione di costruire società libere in ogni continente.
Capire una tale menzogna epica significa capire la storia, la storia nascosta, la storia soppressa, la storia che spiega come mai noi nell'Occidente sappiamo molto sui crimini degli altri, ma quasi nulla dei nostri.
La parola mancante è "Impero".
L'esistenza di un Impero americano è raramente riconosciuta, o è nascosta dietro facciate di sciovinismo che celebrano la guerra e un'arroganza che dice che nessun paese ha il diritto di seguire la propria strada a meno che quella strada coincida con gli interessi degli Stati Uniti.
Poichè gli Imperi non hanno nulla a che fare con la Libertà, sono immorali, conoscono solo conquista e ruberie e controllo e segreti.
Dal 1945, gli Stati Uniti hanno cercato di rovesciare 50 governi, molti dei quali erano "democrazie".
30 paesi sono stati attaccati e bombardati causando la perdita di un numero interminabile di vite.
I seguenti paesi dell'America Latina sono stati assaltati dagli Stati Uniti direttamente e indirettamente e i loro governi sostituiti da dittatori e altri leader pro-Washington: Argentina, Belize, Bolivia, Brazil, Chile, Colombia, Cuba, Ecuador, El Salvador French Guiana, Grenada, Guatemala, Guyana, Honduras, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, Venezuela.
"Nella Cia, non ci fregava un cavolo della Democrazia.
Nel senso, era ok se un governo veniva eletto e cooperava con noi.
Ma se non lo faceva, allora la democrazia non significava un tubo per noi e non credo significhi un tubo oggi." Le conquiste di Cuba nella sanità e nell'educazione sono largamente ammirate.
Tuttavia, per non essersi piegata alla più grande potenza della terra, la rivoluzione cubana ha pagato un prezzo alto, 45 anni di embargo economico degli Stati Uniti e la perdita di libertà democratiche.
"Come osate, a 90 miglia dal mio paese, gli ultimi 45 anni con una diversa forma di governo? Come osate a non permettere alle grandi società americane di comprarvi? Come osate a continuare questa arroganza che dice che non vi arrenderete mai a noi? Non sapete chi siamo? Non sapete chi sono queste società? Non lo sapete che la vostra vita sarebbe migliore se poteste bere Coca Cola tutti i giorni?" La giustificazione degli attacchi a Cuba e agli altri paesi latino americani era la cosiddetta "minaccia rossa".
Nel 1973, il National Stadium fu trasformato in un campo di concentramento, mentre un colpo di stato militare aiutato dagli Stati [...]

Leggi tutto l'articolo