In Francia timida mobilitazione dei gilet gialli nel 7mo weekend

Marsiglia (askanews) - Il settimo fine settimana dei gilet gialli in Francia si è svolto abbastanza in tono minore, anche se raduni e manifestazioni si sono svolti sia a Parigi che Marsiglia, Lione, Tolosa, Bordeaux e Rouen, città in cui si sono avuti scontri a seguito dell'incendio della porta della sede locale della Banca di Francia.
Il movimento, in campo da un mese e mezzo, si è fortemente ridimensionato nelle ultime settimane: 38.600 manifestanti in tutta la Francia il 22 dicembre, contro i 66.000 di una settimana prima e 282.000 per la prima giornata di azioni lo scorso 17 novembre, in base alle cifre diffuse dal governo.
Ma secondo una buona parte del movimento, il calo è dovuto alle feste in corso e c è da attendersi una forte ripresa a gennaio.
A Marsiglia, per il primo raduno della giornata in una grande città, si sono ritrovate diverse centinaia di manifestanti, attorniati da grappoli di palloncini gialli a Porte d'Aix, ai piedi dell arco di trionfo della città.
A Parigi diverse centinaia di "gilets jaunes" hanno protestato davanti alle sedi della Tv Bfmtv e di France Télévisions con slogan contro la "stampa collaborazionista", lanciando oggetti contro la polizia che ha risposto con i lacrimogeni.
La situazione è però rapidamente tornata alla normalità.

Leggi tutto l'articolo