In Ghana il 100esimo sorriso regalato dalla Marina Militare durante la Campagna del 30° Gruppo Navale, in collaborazione con Operation Smile Italia Onlus

“Abbiamo imparato che il sorriso di un allegro bambino africano è l’unica ricompensa di cui abbiamo veramente bisogno, perché è il riflesso di ciò che abbiamo lasciato in loro, di ciò che rimarrà dopo che ce ne saremo andati.
Siamo pertanto davvero grati ad Operation Smile per quei primi sorrisi sui volti di bambini africani che non erano capaci di sorridere, il sorriso della libertà da deformazioni che significano segregazione, il sorriso di chi scopre una nuova vita.” Con queste parole il Comandante del 30° Gruppo Navale, Ammiraglio di Divisione Paolo TREU, ha voluto esprimere il proprio sentito ringraziamento alla Fondazione Operation Smile Italia Onlus al termine della celebrazione della Santa Messa domenicale da parte del Nunzio Apostolico in Ghana, Arcivescovo Jean Marie Speich, tenutasi a bordo della portaerei Cavour in sosta a Tema (Ghana).
Una sosta che il 30° Gruppo Navale della Marina Militare, rappresentato dalla portaerei Cavour e dalla rifornitrice di squadra Etna, aveva iniziato lo scorso 5 marzo nell’ambito della Campagna Navale “Il Sistema Paese in movimento”, e che, grazie ai 24 screening, ai 14 interventi chirurgici ed ai 5 interventi ortodontici effettuati in Ghana, ha visto il raggiungimento del totale di 138 screening, 101 sorrisi regalati e 39 interventi ortodontici, nei soli 15 giorni di attività operatoria svolta, con il supporto della Croce Rossa Italiana e del team sanitario di Nave Cavour, in 5 diversi porti africani: Mombasa (Kenya), Antsiranana (Madagascar), Maputo (Mozambico), Città del Capo (Sudafrica) e Tema (Ghana).
 Attività che hanno permesso di eseguire nelle sale operatorie della portaerei Cavour, interventi chirurgici correttivi di gravi malformazioni facciali (principalmente “labbro leporino”) nonché degli esiti di ustioni e traumi.
 Il 30° Gruppo Navale, ora in rotta verso il porto di Dakar (Senegal) dove giungerà il prossimo 15 marzo, farà rientro in Italia, a Civitavecchia, il prossimo 8 aprile, dopo aver fatto sosta nei porti di Casablanca (Marocco) e Algeri (Algeria).

Leggi tutto l'articolo