In Nuova Zelanda è già il 2019

(ANSA) – ROMA, 31 DIC – Lo Stato insulare di Samoa e parte della Repubblica di Kiribati sono stati oggi i primi a celebrare il nuovo anno: e da pochi minuti anche la Nuova Zelanda è già nel 2019.
Per gli abitanti dell’isola di Samoa è la settima volta che festeggiano il nuovo anno tra i primi al mondo.
Lo Stato insulare, che si trova a metà strada tra le Hawaii e la Nuova Zelanda – nella regione polinesiana dell’Oceano Pacifico – ha infatti cambiato il suo fuso orario alla fine del 2011 spostandosi a ovest della Linea internazionale del cambio di data, rendendo così più facili i suoi rapporti commerciali con l’Australia e la Nuova Zelanda.
Le isole Chatham della Nuova Zelanda hanno festeggiato il 2019 solo 15 minuti dopo Samoa e parte di Kiribati.
Poi anche la Nuova Zelanda ha stappato lo champagne.
Ci vorranno ancora 26 ore prima che tutti i Paesi del mondo diano il benvenuto al nuovo anno.