In Trentino SnowAle, festa delle birre locali e degustazioni

(ANSA) – ROMA – Le settimane bianche e la magia dei panorami d’alta quota non sono occasioni solo per gustare la bellezza della neve e degli sport invernali.
Possono diventare anche degli ottimi scenari per riscoprire le eccellenze di un territorio.
Con questo spirito, la Val di Sole ha lanciato “SnowAle-Rifugi in fermento” per gli appassionati delle birre artigianali.
La manifestazione si terrà domenica 3 marzo, nella Skiarea Pejo3000, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio.
Per tutta la giornata tre rifugi ospiteranno altrettanti birrifici trentini – Nido delle Aquile, Km8 e Birra Pejo – con l’obiettivo di far degustare le bevande in abbinamento alle migliori specialità locali della cucina d’alta montagna: tortel de patate, Casolét Val di Sole (formaggio inserito fra i presidi Slow Food), polenta di storo, canederli, roastbeef highlander con insalatine novelle.
Dietro ai tre birrifici scelti per l’evento ci sono altrettante storie di famiglie trentine appassionate di birra e delle materie prime locali.
Tutte le birre sono prodotte partendo dall’acqua delle sorgenti di Peio (noto centro termale), valorizzata da malti e luppoli di qualità.
Nei tre rifugi, gli ospiti troveranno anche l’animazione assicurata dall’RDS Play on tour winter edition.
Per accedere a SnowAle, è possibile acquistare un voucher da 20 euro che dà diritto a tre degustazioni di birre artigianali abbinate agli assaggi dei prodotti nel menu dei tre rifugi.
È anche previsto un biglietto da 40 euro che, insieme al buono SnowAle, include una escursione con guida e noleggio ciaspole più una risalita sulla cabinovia Tarlenta.
Oppure, con 45 euro, oltre al buono degustazione, è incluso anche lo skipass giornaliero.
L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Pejo Funivie, Consorzio Turistico Pejo 3000, Strada della Mela.
Tutte le informazioni sull’evento e sui punti vendita dei voucher SnowAle sono disponibili su www.visitvaldipejo.it e www.valdisole.net.

Leggi tutto l'articolo